Come vendere una casa con difformità o abusi edilizi

Aggiornamento: 23 nov 2021

La prima cosa da fare quando si decide di vendere un immobile è quella di accertarsi che non ci siano difformità urbanistiche e catastali rispetto ai progetti approvati dal comune o alle concessioni rilasciate dallo stesso. Questa è una verifica non da poco dal momento che l’immobile deve essere venduto in regola.


Vendere casa con abuso edilizio

COSA FARE SE SI RISCONTRA UN ABUSO EDILIZIO

Se nel tempo sono state apportate delle modifiche senza che queste siano state comunicate e/o autorizzate (es: chiusura di verande, soppalchi, lucernai, manca l’antibagno se il bagno affaccia nella zona giorno, diversa distribuzione degli spazi etc) è necessario sapere se le stesse possono essere sanate o, se è necessario, rimuoverle.


COME TUTELARSI NELLE MORE DELLA VENDITA IMMOBILIARE

Una volta che un tecnico di vostra fiducia vi prospetta le strade da percorrere per rendere l’immobile vendibile e nel frattempo vogliate dare l’incarico di vendita ad un’agenzia immobiliare, è importante non solo che dichiariate all’agenzia la presenza di eventuali difformità ma che nel contratto di incarico venga inserito per iscritto e venga indicata la difformità in questione. É importantissimo per una vostra tutela.


A questo link ti spieghiamo meglio il nostro servizio


COSA FARE QUANDO ARRIVA UNA PROPOSTA D'ACQUISTO

Se l’agenzia a cui avete dato incarico dovesse ritirare una proposta d’acquisto per il vostro immobile, prima che voi abbiate sistemato la documentazione o abbiate ripristinato di fatto la situazione come da progetto o da concessione, dovete necessariamente accertarvi che nella proposta risulti che le parti siano state rese edotte dell’esistenza della difformità che voi avete dichiarato in fase di incarico di vendita all’agenzia.



COSA FARE SE NELLA PROPOSTA D'ACQUISTO NON VIENE INDICATA LA DIFFORMITÁ

Nell’ipotesi in cui l’agente immobiliare vi presenti una proposta d’acquisto in cui non è indicato che gli acquirenti sono stati resi edotto della difformità potrete agire in due modi:

  • Chiedendo che la stessa sia riformulata indicando la difformità;

  • accettare la proposta subordinandola alla condizione sospensiva della sanabilità della difformità, pertanto l’accettazione produrrà i suoi effetti solo in quel momento.

Percorrendo una delle due strade renderete edotti gli acquirenti e sicuramente vi tutelerete rispetto a dover un domani incorrere un probabili cause legali .


Vuoi conoscere i nostri servizi per chi vende casa?


Post correlati

Mostra tutti